SEI IN > VIVERE BARLETTA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Presentati i nuovi treni regionali Alstom che circoleranno sulla linea di Ferrotramviaria

4' di lettura
52

Presentati questa mattina nella stazione di Bitonto Centrale di Ferrotramviaria i nuovi elettrotreni Alstom ETR 104, dotati delle più evolute ed efficaci soluzioni tecniche, che andranno gradualmente a completare il rinnovo della flotta con grandissime novità per i viaggiatori e per l’ambiente.

Alla presentazione hanno partecipato l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile della Regione Puglia, Anita Maurodinoia, il Customer Director Alstom Italia, Antonio Cappelli, il direttore generale Trasporto di Ferrotramviaria, Massimo Nitti, i quali hanno viaggiato da Bitonto Centrale a Bari Centrale su uno dei nuovi treni testandone il comfort e la tecnologia.

Si tratta infatti di una tipologia di treno comodo e accessibile oltre che altamente tecnologico. Le carrozze spaziose offrono aree di seduta ampie per i viaggi di media durata tipici del servizio regionale ed interregionale. L’architettura dei treni consente, grazie all’incarrozzamento a raso, un facile accesso ed una fruibilità anche da parte dei passeggeri a mobilità ridotta.

La Regione Puglia e Ferrotramviaria S.p.A. proseguono così nel loro impegno finalizzato nell’aumentare sempre di più il livello di qualità del servizio di trasporto offerto, continuando ad abbassare l’età media del materiale rotabile e rispondendo alle esigenze dei viaggiatori offrendo loro una mobilità integrata e sostenibile, che “guarda” al futuro. I nuovi treni ETR 104 hanno una capacità di trasporto fino al 15% superiore rispetto alla precedente generazione e consentono di trasportare in maniera sicura 8 biciclette di serie nelle dedicate rastrelliere. Essi inoltre rispondono alla politica di sostenibilità ambientale regionale perché realizzati con materiale riciclabile e dotati di sistemi in grado di ridurre i consumi energetici.

I nuovi elettrotreni in arrivo saranno in tutto undici. La consegna dei primi cinque è stata già completata. I restanti sei treni saranno, invece, consegnati con una cadenza di due treni ogni anno nel triennio 2024-26. Il finanziamento complessivo per la fornitura degli undici treni ammonta a circa 68 M€ di cui 57 milioni di euro a carico della Regione Puglia, per il tramite di fondi ministeriali e dei fondi PNRR e, ulteriori, 11 milioni di euro a carico direttamente della Ferrotramviaria S.p.A. nel rispetto degli impegni contrattuali assunti dalla società con la sottoscrizione del nuovo contratto di servizio in data 30 dicembre 2021.

“Oggi presentiamo i primi cinque treni su undici che entreranno in servizio – ha detto l’assessore Maurodinoia -. Convogli acquistati grazie agli investimenti programmati dalla Regione per il rinnovo della flotta dei treni regionali. Con questi ETR non solo garantiremo un miglioramento della qualità dei servizi, ma anche la sostenibilità ambientale. Gli Elettrotreni sono infatti costruiti con materiali riciclabili per il 95% e consumano il 30% di energia in meno rispetto alla precedente generazione. Inoltre essi contribuiscono alla promozione della mobilità sostenibile, perché permettono di viaggiare comodamente con le bici al seguito. Una formula di viaggio combinato che la Regione incentiverà sempre di più grazie anche al progetto Maas (Mobilità as a Service): una piattaforma unica su cui organizzare e prenotare il proprio viaggio combinando varie forme di trasporto, dal Tpl allo sharing mobility ad esempio."

"L’elemento caratterizzante di questi treni è essere costruiti con materiale quasi totalmente riciclabile e consumare circa il 30% in meno di energia rispetto ai modelli precedenti - ha ribadito il direttore Nitti -. Tali risultati sono stati ottenuti, oltre che da un miglior rendimento energetico dei sistemi di trazione, dalla regolazione automatica dei sistemi di condizionamento dell’aria e di ventilazione in funzione del numero dei passeggeri nonché dalla chiusura delle porte programmata al fine di evitare la dispersione termica. L’inserimento degli undici treni permetterà di abbassare notevolmente l’età della nostra flotta e di garantire la massima tecnologia per la sicurezza del viaggio.”

"Questi sono treni con una dotazione tecnologica altissima, non sempre presente sui treni regionali – ha detto Antonio Cappelli -. Sono attrezzati con il sistema controllo marcia treno SCMT e predisposti per il sistema ERTMS. Hanno dispositivi per il conteggio in tempo reale dei passeggeri a bordo, sistemi di telecamere di videosorveglianza e 32 monitor per le informazioni ai viaggiatori. Oggi ne abbiamo più di 200 in servizio commerciale in Italia e hanno dimostrato di essere treni molto affidabili.”



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2023 alle 18:31 sul giornale del 20 settembre 2023 - 52 letture






qrcode