Jova Beach Party, il punto sulle principali misure adottate dal Comune in una conferenza stampa

3' di lettura 28/07/2022 - In una conferenza stampa convocata mercoledì dal Sindaco Cosimo Cannito a Palazzo di Città, sono state riassunte le principali misure che l’Ente civico ha adottato in vista del doppio appuntamento con il Jova Beach Party del 30 e 31 luglio prossimo.

Per l’organizzazione dell’accoglienza e la sicurezza, come ha precisato Cannito, è stato necessario un lavoro scrupoloso che privilegiasse ogni disposizione dettata dalla Prefettura, coinvolgendo la Bar.S.A. S.p.A., l’ANAS, la Capitaneria di Porto, le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, la ASL, le strutture sanitarie del territorio e, in generale, i portatori d’interessi. Le questioni prioritarie affrontate hanno riguardato ovviamente la necessità di disciplinare l’afflusso degli spettatori all’area del concerto, chiudendo al traffico veicolare (tranne ai residenti) la litoranea di Ponente e alcuni percorsi limitrofi sino alle ore 24 del 1° agosto e l’area prossima al villaggio del Jova Beach sino alle ore 06 del 3 agosto prossimo.

Quindi, l’allestimento dei due ampi parcheggi in via Trani, adiacenti alla zona della ex Cartiera, ai quali sarà collegato un servizio di bus navetta - complessivamente cinquanta mezzi - che dall’intersezione di via Misericordia con via Regina Elena (relativa al parcheggio Rosso, per chi proviene da nord) e dall’intersezione di via dell’Economia con via Del Lavoro (parcheggio Giallo, per chi arriva da sud) condurranno al capolinea localizzato all’intersezione di via Luigi Dicuonzo con il Lungomare Pietro Paolo Mennea, mentre il punto di raccolta per il trasferimento degli spettatori dal luogo del concerto verso i rispettivi parcheggi sarà allestito dinanzi alla Capitaneria di Porto. Per agevolare invece l’afflusso di chi raggiungerà il villaggio dopo un trasferimento in treno, dalle ore 24 delle serate precedenti i concerti (il 29 e il 30 luglio, quindi) è istituito il divieto di sosta in piazza Conteduca e la chiusura del sottovia pedonale che dallo stesso scalo ferroviario conduce in via Vittorio Veneto. Percorso alternativo il sottovia di via Milano. L’esortazione è: preferire, nei giorni del concerto, gli spostamenti a piedi.

Si ricorda che ogni provvedimento riguardante le limitazioni e i percorsi alternativi viene pubblicato sulla homepage del portale istituzionale del comune di Barletta, https://www.comune.barletta.bt.it nella sezione dedicata al Jova Beach con i dettagli delle ordinanze dell’Ufficio Traffico già in vigore e di imminente diffusione. Si raccomanda di consultarli unitamente alla comunicazioni che saranno di volta in volta diramate.

Dal Sindaco non è mancato l’invito alla collaborazione, alla tutela del decoro della città e al civismo. In proposito, d’intesa con l’ANAS è stata effettuata la pulizia delle piazzole di sosta dei tratti della statale 16 Bis in prossimità di Barletta. Sul piano dell’offerta culturale, invece, mostrando il tagliando d’ingresso del Jova Beach sarà possibile ottenere tariffe ridotte per la visita ai beni culturali cittadini. Il Sindaco ha infine invitato i gestori dei lidi, dei pubblici esercizi e i ristoratori ad evitare speculazioni affinché l’immagine di Barletta esca rafforzata da quest’appuntamento di rilevanza nazionale che vedrà affluire in città circa trentamila persone. “Dovranno conservare del concerto e della località che li ha ospitati un gradevole ricordo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2022 alle 12:09 sul giornale del 29 luglio 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dib7





logoEV